Insegnare italiano nelle classi multilingui (2009-2010)

L’Accademia della Crusca, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, nell’anno scolastico 2009-2010, propone un ciclo di lezioni sulle modalità dell’insegnamento dell’italiano nelle classi multilingui. Il corso si pone come prosecuzione del progetto Insegnare italiano, che ha affrontato lo studio delle strutture della lingua italiana, ha approfondito il tema del lessico e dell'insegnamento di italiano come L2 nei corsi svolti dal 2005 al 2012.


Tema: strategie didattiche e metodi per l’insegnamento dell’italiano nelle classi multilingui

Destinatari: insegnanti di italiano della scuola secondaria di primo e secondo grado e delle classi quinte della scuola primaria della Toscana

Periodo di svolgimento: gennaio-marzo 2010

Sede: Accademia della Crusca

Struttura del corso: 8 incontri di 3 ore ciascuno
(si alternano incontri incentrati sull’intervento di un docente universitario e incontri seminariali di sperimentazione didattica, coordinati da esperti e collaboratori dell’Accademia)


Lezioni e seminari:

  • Fabio Caon, Facilitare l'apprendimento del'italiano L2 in classi ad abilità differenziate multilingui
  • Strategie metodologiche ed organizzative per la didattica in classi ad abilità differenziate multilingui, Attività di laboratorio coordinata da Fabio Caon
  • Silvia Morgana, Dalla lingua per comunicare alla lingua per studiare
  • Il servizio pubblico televisivo per la lingua italiana, Attività di laboratorio coordinata da Isabella Donfrancesco e Alessandra Urbani
  • Sabrina Machetti, Selezione e gestione di un testo per la didattica
  • Attività di laboratorio coordinata da Giampiero De Cristofaro
  • Serena Ambroso, Insegnare a far apprendere il lessico
  • Attività di laboratorio coordinata da Loredana Cornero

È stato realizzato il cofanetto Insegnare italiano nelle classi multilingui, che contiene quattro DVD con la registrazione delle lezioni e un CD con esercizi e materiali didattici. Acquista il cofanetto.



Materiali per tutti gli ordini di scuola

Materiali per la scuola primaria

Materiali per la scuola secondaria di 1° grado

Materiali per la scuola secondaria di 2° grado


Riportiamo qui le pubblicazioni che riguardano, direttamente o indirettamente, l’insegnamento dell’italiano L2.
Seguendo l’impianto di questo lavoro, abbiamo cercato di offrire una bibliografia che possa essere d’orientamento per gli insegnanti.

Testi suggeriti dai relatori

  • Ambroso S., Insegnare a (far) apprendere il lessico italiano come L2, in Lepschy A. L., Tamponi A. R. (cur.), Prospettive sull’italiano come lingua straniera, Perugia, Guerra Edizioni, 2005, pp. 63-79
  • Balboni P. E. (cur.), ALIAS. Approccio alla Lingua Italiana per Allievi Stranieri, Torino, Theorema, 2000
  • Balboni P. E., Voltolina E., Geografia d’Italia per stranieri, Perugia, Guerra Edizioni, 2005
  • Barbero T., Clegg J., Programmare percorsi CLIL, Roma, Carocci Faber, 2005
  • Bosc F., Marello C., Italiano L1→LS/L2. Andata e ritorno, in Comunicare letterature lingue, Bologna, Il Mulino, 2001
  • Bosc F., Andare a spasso per il testo, in Bosc F., Marello C., Mosca S. (cur.), Saperi per insegnare, Torino, Loescher, 2006
  • Caon F., Educazione linguistica e differenziazione. Gestire eccellenze e difficoltà, Torino, UTET, 2008
  • Caon F., Parole in viaggio, Perugia, Guerra Edizioni, 2010
  • Caon F. (cur.), Insegnare italiano nella classe ad abilità differenziate. Risorse per docenti di italiano come L2 e LS, Perugia, Guerra Edizioni, 2006
  • Caon F. (cur.), Tra lingue e culture. Per un’educazione linguistica interculturale, Milano, Bruno Mondadori, 2008
  • Caon F., Ongini V., Intercultura nel pallone. Italiano L2 e integrazione attraverso il gioco del calcio, Roma, Sinnos, 2008
  • Caon F., Rutka S., La lingua in gioco, Perugia, Guerra Edizioni, 2006
  • Ciari M., Benvenuta-Benvenuto. Kit multimediale in 11 versioni bilingue, Torino, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, 2005
  • Colombo A., Testi e pretesti. Gli apparati didattici delle antologie e dei libri di lettura, in Calò R., Ferreri S. (cur.), Il testo fa scuola. Quaderni del GISCEL (n.18), Firenze, Nuova Italia,1997
  • Consiglio d’Europa, Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue. Apprendimento, insegnamento, valutazione, Firenze, La Nuova Italia-Oxford, 2002 (titolo originale: Council of Europe, Common European Framework for Languages: Learning, Teaching, Assessment, Strasbourg, 2001)
  • Coonan M. C., La lingua straniera veicolare, Torino, UTET Libreria, 2002
  • Cummins J., Cognitive/academic language proficiency, linguistic interdependence, the optimum age question and some other matters, Working Papers on Bilingualism, 1979
  • Cummins J., Empowering minority students, California Association for Bilingual Education, Sacramento, 1989
  • Dardano M., Linguaggi settoriali e processi di riformulazione, in Dressler et alii Parallela 3. Linguistica contrastiva /Linguaggi settoriali/Sintassi generativa. Atti del IV incontro italo-austriaco dei linguisti (Vienna, 15-18 settembre 1986), Narr, Tübingen, 1987
  • De Antoni G., La lettura per lo studio. Facilitazione del testo e mediazione dell’insegnante, in Calò R., Ferreri S. (cur.), Il testo fa scuola, Firenze, La Nuova Italia, 1997, pp. 295-315
  • Debetto G., L’italiano per imparare a scuola, in Ricciarelli E. (cur.), Nuovi compagni di banco. Percorsi e proposte per l’integrazione scolastica degli alunni stranieri, Milano, Franco Angeli, 2003
  • De Mauro T., Crisi del monolitismo linguistico e lingue meno diffuse, LIDI 1, 1, 2006
  • De Mauro T., Moroni G. G., DIB. Dizionario di base della lingua italiana con Dizionario visuale, Milano, Paravia, 2003
  • Favaro G. (cur.), Imparare l’italiano, imparare in italiano, Milano, Guerrini, 1999
  • Favaro G., Insegnare l’italiano agli alunni stranieri, Milano-Firenze, La Nuova Italia, 2002
  • Favaro G., L’intercultura dalla A alla Zeta, Milano, Franco Angeli, 2004
  • Ferrari S., Comprensione e lettura in L2. Uno studio sperimentale sugli effetti della modificazione testuale, in Grassi R., Valentini A., Bozzone Costa R. (cur.), L’italiano per lo studio nella scuola plurilingue. Tra semplificazione e facilitazione, Perugia, Guerra Edizioni, 2002
  • Ferreri S. (cur.), Non uno di meno. Strategie didattiche per leggere e comprendere. Quaderni del GISCEL (n.5 – Nuova Serie), Firenze, La Nuova Italia, 2002
  • Grassi R., Compiti dell’insegnante disciplinare in classi plurilingue. La facilitazione dei testi scritti, in Luise M. C. (cur.), Italiano seconda lingua. Fondamenti e metodi, Perugia, Guerra Edizioni, 2003
  • Job R., Tonzar C., I processi coinvolti nell’apprendimento linguistico, in Marianu L. (cur.), L’autonomia nell’apprendimento linguistico, Firenze, La Nuova Italia, 1994
  • Lecca M. T. , Pudda V., Il testo descrittivo, in A. R. Guerriero (cur.), L’educazione linguistica e i linguaggi della scienza, Firenze, La Nuova Italia, 1988
  • Lumbelli L., Fenomenologia dello scrivere chiaro, Roma, Editori Riuniti, 1989
  • Marello C., Italiano L2 e L1 per studiare, in La lingua delle discipline. Quaderno n.6, Torino, Ufficio Scolastico Regionale, 2003
  • Marello C., La formazione dell’insegnante di italiano L2 tra scuola e Università, in Bosc F., Marello C., Mosca S. (cur.), Saperi per insegnare, Torino, Loescher, 2006
  • Minuz F., I manuali scolastici. Un problema di lingua, in Marello C., Bosc F., Mosca S. (cur.),Saperi per insegnare, Torino, Loescher, 2006
  • Pallotti G., La seconda lingua, Milano, Bompiani, 1998
  • Piemontese M. E., Capire e farsi capire. Teorie e tecniche della scrittura controllata, Napoli, Tecnodid, 1996
  • Piemontese M. E., Misurazioni quantitative degli stili personali e indici di leggibilità, in De Mauro T., Chiari I., Parole e numeri, Roma, Aracne Editrice, 2005
  • Pugliese R., La comunicazione didattica. Strategie per facilitare la comprensione, in Capasso R., Bindi D. (cur.), Parlo italiano. Insegnare e apprendere l’italiano L2 nella scuola dell’obbligo, Arezzo, Centro di Documentazione Città di Arezzo, 2001, pp. 69-73
  • Ricci Garotti F., Cos’è il CLIL, in Ricci Garotti F. (cur.), II futuro si chiama CLIL, Trento, IPRASE del Trentino, 2006, pp. 19-22
  • Vedovelli M., Guida all'italiano per stranieri. La prospettiva del Quadro comune europeo per le lingue, Roma, Carocci, 2002
  • Weinrich H., Verso la costituzione di una competenza interrogativa, in Vie della cultura linguistica, Bologna, Il Mulino, 1989
  • Conoscere l’italiano per studiare, a cura di Bosc F., Mosca S., Onesti C., MIUR-USR Piemonte, 2008, DVD

Saggistica

Storia della lingua italiana:

  • Della Valle V., Patota G., L’italiano. Biografia di una lingua, Milano, Sperling & Kupfer, 2006
  • Marazzini C., Breve storia della lingua italiana, Bologna, Il Mulino, 2004
  • Morgana S., Breve storia della lingua italiana, Roma, Carocci, 2009
  • Serianni L., Trifone P. (cur.), Storia della lingua italiana. I luoghi della codificazione (vol. I), Torino, Einaudi, 1993

Linguistica italiana:

  • D’Achille P., L’italiano contemporaneo, Bologna, Il Mulino, 2003
  • Dardano M., Nuovo manualetto di linguistica italiana, Bologna, Zanichelli, 2005
  • Lepschy A. L., Lepschy G. C., La lingua italiana, Milano, Bompiani, 2002
  • Lorenzetti L., L’italiano contemporaneo, Roma, Carocci, 2002
  • Simone R., Fondamenti di linguistica, Roma-Bari, Laterza, 1990
  • Sobrero A. A. (cur.), Introduzione all’italiano contemporaneo. Le strutture (vol. I), Roma-Bari, Laterza, 1993

Sociolinguistica:

  • Berruto G., Sociolinguistica dell’italiano contemporaneo, Roma, Carocci, 1987
  • Serianni L., Italiani scritti, Bologna, Il Mulino, 2003
  • Serianni L., Trifone P. (cur.), Storia della lingua italiana. Scritto e parlato (vol. II), Torino, Einaudi, 1994
  • Sobrero A. A. (cur.), Introduzione all’italiano contemporaneo. La variazione e gli usi (vol. II), Roma-Bari, Laterza, 1993
  • Sobrero A. A., Miglietta A., Introduzione alla linguistica italiana, Roma-Bari, Laterza, 2006, pp. 57-223

Glottodidattica

  • Balboni P. E., Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse, Torino, Utet, 2002
  • Balboni P. E., Tecniche didattiche per l'educazione linguistica, Torino, Utet, 1998
  • Bettoni C., Imparare un'altra lingua, Roma-Bari, Laterza, 2001
  • Ciliberti A., Manuale di glottodidattica. Per una cultura dell'insegnamento linguistico, Firenze, La Nuova Italia, 1994
  • De Marco (cur.), Manuale di glottodidattica. Insegnare una lingua straniera, Roma, Carocci, 2000
  • Ferrari M., Palladino P., L'apprendimento della lingua straniera, Roma, Carocci, 2007
  • Fratter I., Tecnologie per l'apprendimento delle lingue, Roma, Carocci, 2004
  • Mezzadri M., Internet nella didattica dell'italiano. La frontiera presente, Perugia, Guerra Edizioni, 2001
  • Porcelli G., Dolci R., Multimedialità e insegnamenti linguistici. Modelli informatici per la scuola, Torino, Utet, 1999
  • Serra Borneto C. (cur.), C'era una volta il metodo, Roma, Carocci, 1998

Didattica dell'italiano

  • AAVV, Curriculo di italiano per stranieri, Roma, Bonacci, 1995
  • Balboni P. E., Didattica dell'italiano a stranieri, Roma, Bonacci, 1994
  • Balboni P. E., Italiano lingua materna. Fondamenti di didattica, Torino, Utet, 2006
  • Diadori P. (cur.), Insegnare italiano a stranieri, Firenze, Le Monnier, 2001
  • Dolci R., Celentin P. (cur.), La formazione di base del docente di italiano a stranieri, Roma, Bonacci, 2000
  • Giacalone Ramat A. (cur.), Verso l’italiano. Percorsi e strategie di acquisizione, Roma, Carocci, 2003
  • Lo Duca M. G., Sillabo di italiano L2, Roma, Carocci, 2006
  • Luise M. C., Italiano come lingua seconda. Elementi di didattica, Torino, Utet, 2006
  • Santipolo M. (cur.), Italiano L2: dal curricolo alla classe. Atti della Giornata di studio (Padova, 5 maggio 2007), Perugia, Guerra Edizioni, 2009

Didattica dell’italiano ai bambini

  • Freddi G., Azione in gioco. Fondamenti di una glottodidattica per bambini, Padova, Liviana, 1990
  • I bisogni comunicativi in italiano L2 del profilo ‘Bambino di famiglia immigrata in Italia’, in Vedovelli M., Guida all’italiano per stranieri. La prospettiva del Quadro comune europeo per le lingue, Roma, Carocci, 2002, pp. 170-176
  • Le lingue per il bambino: dai 3 ai 10 anni, in Balboni P. E., Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse, Torino, Utet, 2002, pp. 155-168
  • Semplici S., Insegnare l’italiano ai bambini, in Diadori P. (cur.), Insegnare italiano a stranieri, Firenze, Le Monnier, 2001, pp. 153-163

Didattica dell’italiano agli adolescenti

  • Consiglio d’Europa, Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue. Apprendimento, insegnamento, valutazione, Firenze, La Nuova Italia-Oxford, 2002, pp. 205-215
  • Favaro G., Insegnare italiano agli alunni stranieri, Firenze, La Nuova Italia, 2002, pp.15-37; 177-199; 225-255
  • Le lingue per gli adolescenti: dagli 11 ai 18 anni e L’uso veicolare della lingua straniera per insegnare le discipline, in Balboni P. E., Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse, Torino, Utet, 2002, pp. 138-152; 169-180; 195-205

Valutazione e verifica dell’italiano

  • AAVV, Valutare e certificare l’italiano di stranieri. I livelli iniziali, Perugia, Guerra Edizioni, 2003
  • Micheli P. (cur.), Test di ingresso di italiano per stranieri, Roma, Bonacci, 1994
  • Vedovelli M. (cur.), Manuale della certificazione dell’italiano L2, Roma, Carocci, 2005

Mediazione linguistica e culturale

  • Balboni P. E., La comunicazione interculturale, Venezia, Marsilio, 2007
  • Bettoni C., Usare un'altra lingua. Guida alla pragmatica interculturale, Roma-Bari, Laterza, 2006
  • Desideri P. (cur.), L'universo delle lingue. Confrontare lingue e grammatiche nella scuola, Firenze, La Nuova Italia, 1995
  • Sobrero A. A., Tratti paralinguistici, prossemici e gestuali, in Sobrero A. A., Miglietta A.,Introduzione alla linguistica italiana, Roma-Bari, Laterza, 2006, pp. 187-205

Approfondimenti

  • Bernini G., Spreafico L., Valentini A. (cur.), Competenze lessicali e discorsive nell'acquisizione di lingue seconde (Atti del Convegno, Bergamo, 8-10 giugno 2006), Perugia, Guerra Edizioni, 2008
  • Bertocchi D., Lugarini E., La lingua pensata. Grammatica italiana per stranieri, Firenze, Sansoni, 2004
  • Dal Maso S., Massariello Merzagora G., Lessico e grammatica del lessico nell'acquisizione della seconda lingua, Milano, Mimesis, 2009
  • De Mauro T., Ferreri S., Glottodidattica come linguistica educativa, in Voghera M., Basile G., Guerriero A. R. (cur.), E.L.I.C.A. Educazione linguistica e conoscenze per l'accesso, Perugia, Guerra Edizioni, 2005, pp. 17-28
  • Galli de' Paratesi N., Livello soglia per l'insegnamento dell'italiano come lingua straniera, Strasburgo, Consiglio d'Europa, 1981
  • Giacalone Ramat A. (cur.), Verso l'italiano. Percorsi e strategie di acquisizione, Roma, Carocci, 2003
  • Lo Duca M. G., Fratteri I. (cur.), Il lessico possibile. Strategie lessicali e insegnamento dell'italiano come L2, Roma, Aracne, 2008
  • Mezzadri M., I ferri del mestiere, Perugia, Guerra Edizioni, 2008
  • Mezzadri M., Italiano L2. Progetti per il territorio. Modelli di formazione per alunni e insegnanti, Parma, Uni.nova, 2008
  • Revelli L. (cur.), Italiano L2. Problemi scientifici, metodologici, didattici, Milano, Franco Angeli, 2009
  • Serianni L., Insegnare l'italiano oggi, in "Nuova Antologia", (n. 2227, 2003, pp. 62-68), Firenze, Le Monnier

Manuali scolastici

Grammatiche

  • Arrighi E., Grammatica semplificata per stranieri, Torino, Loescher, 2007
  • Battaglia G., Grammatica italiana per stranieri, Roma, Bonacci, 2004
  • Bruni V., Parole animate. Percorso di grammatica per allievi stranieri. Per la scuola media, Milano, De Agostini, 2008
  • Chiappelli T., Nocchi S., Primo italiano. Grammatica per studenti stranieri, Milano, Garzanti, 2005
  • Devoto E., Grammaticalmente. Grammatica essenziale per stranieri, Torino, Petrini editore, 2007
  • Latino A., Muscolino M., Una grammatica italiana per tutti, Roma-Atene, Edilingua, 2005
  • Mezzadri M., Grammatica interattiva della lingua italiana. CD-Rom, Perugia, Guerra Edizioni, 1996
  • Mezzadri M., L'italiano essenziale. Testo di grammatica per studenti stranieri, Perugia, Guerra Edizioni, 2003
  • Patota G., Grammatica di riferimento della lingua italiana per stranieri, Firenze, Le Monnier, 2003
  • Peccianti M. C., Grammatica italiana per stranieri, Firenze, Giunti Demetra, 2007

Dizionari

  • AAVV, Dizionario fondamentale della lingua italiana per stranieri, Firenze, Le Monnier, 2005
  • AAVV, Primissimo Zanichelli dell'accoglienza, Bologna, Zanichelli, 2007
  • Dizionario italiano per stranieri. Con grammatica della lingua italiana, Firenze, Giunti Demetra, 2001
  • Favaro G. (cur.), L'italiano dalla A alla Z. Dizionario illustrato di base per stranieri, Firenze, Guerini e Associati, 2000
  • Favaro G. (cur.), Mille parole. L'italiano per ragazzi dalla A alla Z, Firenze, Guerini e Associati, 2004
  • Marin T., Vocabolario visuale, Roma-Atene, Edilingua, 2003

Corsi

  • AAVV, Ambarabà. Corso di lingua italiana per la scuola primaria, Firenze, Alma edizioni, 2007
    Composto da 3 volumi, il corso si caratterizza per l'accento posto sullo sviluppo delle competenze linguistiche orali, con un accostamento progressivo alla lingua scritta. L'apprendimento viene proposto in un contesto collaborativo, che coinvolge anche il livello fisico e sensoriale del bambino.
  • AAVV, Insieme facile!, Firenze, La Nuova Italia, 2004
    Il volume si rivolge, oltre che ad adulti immigrati, a ragazzi stranieri neoarrivati in Italia, inseriti nella scuola secondaria di primo grado o nei primi anni delle superiori. L'opera è suddivisa in 12 unità didattiche, ciascuna delle quali si concentra sullo sviluppo delle competenze comunicative e morfosintattiche, sulla comprensione e produzione scritta, e sulla conoscenza della civiltà italiana.
  • AAVV, Io & l'italiano. Corso di lingua italiana per principianti assoluti, Firenze, Le Monnier, 2008
    Il corso, di impianto "comunicativo-situazionale", si articola per unità didattiche che portano lo studente ad un primo contatto con la lingua: ogni atto linguistico introduce alle relative strutture grammaticali e fissa un determinato campo lessicale. L'apprendimento dell'italiano avviene attraverso l'esecuzione di compiti comunicativi, mentre una serie di attività esercitative ne riepilogano e consolidano l'uso.
  • Balboni P. E. (cur.), Fonemi & Grafemi. Italiano lingua seconda per bambini stranieri, Perugia, Guerra Edizioni
    La collana si compone di 10 libretti, ognuno dei quali racconta una semplice ma coinvolgente storia illustrata, con parole che creano in genere problemi agli allievi L2 per pronuncia e ortografia; a completare, esercizi di comprensione e rafforzamento delle attività comunicative.
  • Cepollaro A., Video italiano. Videocorso italiano per stranieri, Roma-Atene, Edilingua, 1998
    Videocorso per l'insegnamento dell'italiano attraverso trasmissioni televisive, rivolto a studenti adolescenti e adulti. Lo studente è a contatto diretto con la lingua italiana moderna, venendo allo stesso tempo a conoscenza di elementi della cultura italiana.
  • Chiappini L., De Filippo N., Un giorno in Italia. Corso di italiano per stranieri, Roma, Bonacci, 2002
    Nel manuale, il percorso di apprendimento dell'italiano è contenuto in una narrazione ricca di personaggi ed eventi, che porta alla scoperta di una lingua autentica, e di elementi di cultura e civiltà. Le attività proposte sono di varia natura, e prevedono lo sviluppo delle quattro macroabilità linguistiche. La grammatica è sempre una scoperta dello studente, che giunge alla regola a partire dall'esperienza linguistica, attraverso fasi motivazionali e procedimenti induttivi.
  • Cortis L., Giuliani Pancheri E., Raccontami. Corso di italiano per bambini, Firenze, Alma edizioni, 2004
    L'opera è un corso di lingua italiana per bambini basato sul "metodo narrativo": attraverso storie originali, propone una didattica divertente e partecipata, incentrata soprattutto sullo sviluppo delle abilità orali.
  • Maddii L., Borgogni M. C., Forte! Corso di lingua italiana per bambini, Roma-Atene, Edilingua, 2009
    Il manuale segue una storiella originale, attraverso la quale si snodano le varie unità di apprendimento, corredate da attività di comprensione e produzione, canzoni e filastrocche. Le proposte didattiche si rifanno essenzialmente ad un approccio umanistico-affettivo e a metodologie ludiche.
  • Marin T., Albano A., Progetto italiano junior, Roma-Atene, Edilingua, 2009
    Corso multimediale mirato a pre-adolescenti e adolescenti: l'insegnamento della lingua passa attraverso stimolanti storie a fumetti, che affrontano temi e argomenti familiari ai giovani, rispettandone ritmi ed esigenze di apprendimento.
  • Mezzadri M., Balboni P. E., Italiano: pronti, via. Corso multimediale d'italiano per stranieri, Perugia, Guerra Edizioni, 2008
    Il corso, diviso in due volumi, si basa su un approccio comunicativo e su uno studio induttivo della grammatica: per ogni funzione linguistica sono presentate le relative nozioni grammaticale e varie informazioni culturali.
  • Mezzadri M., Balboni P. E., Rete! Junior, Perugia, Guerra Edizioni, 2005
    Indirizzato a studenti principianti/elementari, pre-adolescenti e adolescenti, il manuale propone 16 percorsi differenziati su un tema unificante (A scuola, Le vacanze, etc.), con un test di verifica finale per ciascuno, e appendici con giochi di ruolo e simboli fonetici.
  • M., Novembri G., Benvenuti in italiano. Corso modulare di lingua italiana per ragazzi, Perugia, Guerra Edizioni, 2005
    Il corso è organizzato per "moduli", corrispondenti a micro-curricoli, che includono gli elementi essenziali costitutivi (obiettivi, contenuti, procedure, etc.). I materiali linguistici proposti si adattano alle situazioni e alle attese tipiche dell'età adolescenziale.
  • "Risorse Alias: insegnare italiano L2" (collana Guerra Edizioni)
    La collana pubblica materiali di didattica sull'italiano lingua seconda, raccolti all'interno del progetto ALIAS, che nasce nel 1999 e vede la collaborazione del Ministero della Pubblica Istruzione con l'Università di Venezia.
  • Viola I., Sabbatini I., L'italiano per te. Corso di base di italiano L2, Torino, Petrini editore, 2005
    Destinato agli alunni della scuola secondaria di primo grado, il volume è strutturato per unità di apprendimento; i testi attorno ai quali si organizzano le attività per lo sviluppo delle varie competenze linguistiche, rappresentano situazioni quotidiane della vita dei ragazzi (la scuola, il cinema, etc.), e sono introdotti da schede lessicali con immagini e parole-chiave che guidano nella loro comprensione.

Eserciziari e percorsi didattici

  • AAVV, Come leggere. Come ascoltare. Come parlare. Come scrivere (4 vv.), Perugia, Guerra Edizioni, 2001
  • AAVV, L'italiano con i fumetti, Perugia, Guerra Edizioni, 2003
  • AAVV, L'italiano con la pubblicità. Imparare l'italiano con gli spot televisivi, Perugia, Guerra Edizioni, 2007
  • AAVV, Esercizi di scrittura funzionale dal riassunto al saggio breve, Bologna, Cappelli, 2008
  • Alessio L., Sgaglione A., Invito a teatro. Insegnare l'italiano a stranieri attraverso testi teatrali italiani, Roma-Atene, Edilingua, 2007
  • Aust D., Stuart L., Pronto? Chi ascolta?, Perugia, Guerra Edizioni, 2003
  • Balboni P. E., Fare e educazione linguistica. Attività didattiche per italiano L1 e L2, lingue straniere e lingue classiche, Torino, Utet, 2008
  • Battaglia A., Tarini L., Dimmi…, Perugia, Guerra Edizioni, 2008
  • Ignone A., Pichiassi M., Se ascoltando…, Perugia, Guerra Edizioni, 2009
  • Marin T., La prova orale. Materiale per la conversazione e la preparazione agli esami orali, Roma-Atene, Edilingua, 2001
  • Marin T., Primo Ascolto. Ascolto medio. Ascolto avanzato. Materiale per lo sviluppo dell'abilità di ascolto (3 vv.), Roma-Atene, Edilingua, 2000
  • Mezzadri M., Cantagramma. Apprendere la grammatica italiana con le canzoni, Perugia, Guerra Edizioni, 2006
  • Moni A., Scriviamo! Attività per lo sviluppo dell'abilità di scrittura, Roma-Atene, Edilingua, 2000
  • Moni A., Rapacciuolo M. A., Diploma di lingua italiana. Materiale per la preparazione alla prova scritta, Roma-Atene, Edilingua, 2002
  • Montanari L., Esercizi di ortografia, punteggiatura e logica della frase, Bologna, Cappelli, 2008
  • Paterna E., Diamo un'occhiata, Perugia, Guerra Edizioni, 2010
  • Patota G., Romanelli N., Percorso Italia. Guida multimediale di lingua italiana per stranieri, Milano, Garzanti, 2008

Presentiamo una sitografia in ordine alfabetico suddivisa in due parti: nella prima sono indicati i siti che contengono materiali e proposte utili per la pratica didattica; nella seconda è possibile trovare informazioni relative a corsi, iniziative e attività per la formazione dei docenti.
L’offerta online è altissima e assai variegata e non sempre risulta facile orientarsi nella sterminata quantità di siti, link e rimandi a catena: la nostra proposta è frutto di una scelta soggettiva e pertanto non ha alcuna pretesa di completezza. Abbiamo operato una selezione indicando solamente quei siti che, a nostro giudizio, sembravano più interessanti e maggiormente qualificati con l’intento di offrire uno strumento utile, e semplice nell’uso, agli insegnanti che cercano in rete informazioni e materiali su L2.
Ci teniamo a sottolineare che tutti i siti sono stati controllati e verificati e, soprattutto, che erano sempre accessibili al momento della compilazione di questo testo.

Didattica

Materiali e proposte didattiche

  • Accademia attori
    Schede di fonetica, con la pronuncia corretta delle vocali, delle s, e delle z.
  • Dizionario Italiano Multimediale e Multilingue d’Ortografia e di Pronuncia
    Contiene 92.000 voci di lessico propri della lingua italiana e 37.000 nomi propri e altre voci d’una sessantina di lingue diverse. Fondamentale anche nell’insegnamento di L2, perché si potrà vedere il contenuto scritto sopra uno schermo, scegliendo tutte le voci e gli esempi che interessano; e si potrà ascoltare la lettura registrata della voce di cui l’edizione a stampa (e con essa il sito) fornisce una trascrizione fonetica.
  • Edscuola
    In questo sito si possono trovare materiali divisi per varie tematiche: educazione interculturale, progetti, didattica della lingua, interviste e articoli, norme, FAQ.
  • Iprase
    Unità Didattiche da scaricare su agricoltura, medioevo, rivoluzione industriale, sistema solare, colonialismo, lo Stato ecc.
  • Imparare l’italiano attraverso le canzoni
    Alla base di questo progetto c’è l’idea - non solo didattica ma anche metodologica - di utilizzare la musica e le canzoni per promuovere l’integrazione degli immigrati e per incrementare il plurilinguismo sia nelle scuole che nei corsi per adulti. Questo tipo di approccio favorisce, infatti, un apprendimento della lingua adatto ai diversi tipi di età e di allievi. Si può entrare a far parte di una comunità di docenti europei interessati ad utilizzare le canzoni nell’insegnamento della lingua italiana come lingua straniera o come seconda lingua, preparando del materiale didattico basato su questa metodologia, e mandarlo all’associazione, che lo aggiungerà agli esercizi già inseriti nel suddetto link. Cliccando su Links si apre una pagina contenente una lista di siti dove cercare materiali didattici, esercizi interattivi, notizie sulla cultura italiana…
  • Puntolingua
    Esercizi di grammatica suddivisi per livello.
  • La Rai per la Lingua Italiana
    Iniziato nell’autunno 2005 in USA come esperimento di supporto allo studio della lingua con materiali audiovisivi vivaci ed aggiornati, il progetto "LA RAI PER LA LINGUA ITALIANA" ha assunto dimensioni notevoli, con applicazioni nuove e creative. Da Tokio ad Amman, da Varsavia a Chicago, moltissime scuole, università, istituti italiani di cultura presentano la lingua, lo stile di vita italiano attraverso i programmi di RAI. La sezione di Rai.tv dedicata al progetto "Lingua Italiana" intende facilitare il reperimento e la fruizione di materiali per tutti coloro che vogliano avvicinare il passato ed il presente vivo dell'Italia, suggerendo percorsi tra video e audio fruibili su varie piattaforme (online e podcast con www.rai.tv, satellite con RAI International, acquistabili da RAI Trade e duplicabili con le Teche RAI, raggiungibili attraverso il sito dell’Istituto Luce). Oggi RAI offre oltre 1500 siti web, dai più generali ai più specifici, da navigare accedendo ai seguenti siti, tutti di libero accesso: www.rai.it, il portale ufficiale e www.rai.tv con motore di ricerca, video e audio streaming e possibilità di podcasting.
  • La glottodidattica ludica di Fabio Caon e Sonia Rutka
    Si trovano materiali scaricabili gratuitamente, realizzati per il "Progetto Filim - Formazione degli Insegnanti di Lingua Italiana nel Mondo" (http://venus.unive.it/filim) che organizza corsi di formazione a distanza. L’elenco di giochi e tecniche ludiche fornito costituisce una esemplificazione della ricchezza delle proposte che si possono proficuamente utilizzare nell’insegnamento apprendimento della lingua italiana da parte di alunni stranieri o immigrati. Ci sono inoltre link che rimandano anche alle diverse fasi dell’Unità Didattica e dell’Unità di Apprendimento e alle tecniche glottodidattiche (incastri, associazioni, ripetizioni, ecc.) finalizzate all’acquisizione della lingua, alle quali vengono date sempre caratteristiche ludiche.
  • Centrocome
    A questo sito sono reperibili, fra le moltissime proposte indicate nelle varie sezioni (Eventi e novità, Area progetti, Lista dei siti collegati, Scuole superiori, Mappa delle risorse locali, Normativa), materiali per la scuola secondaria di secondo grado sull’accoglienza (Libretti scuola-famiglia, Test d’ingresso, Programma Educativo Personalizzato, Protocollo d’accoglienza,…), e materiali su L2 (Esempi di unità didattiche, Bibliografie, Proposte operative, Percorsi e testi semplificati, ecc.).

Siti dedicati a corsi, attività, iniziative e progetti

  • Associazione ILSA
    Nel bollettino bimestrale curato dall’associazione ILSA (Insegnanti Italiano Lingua Seconda Associati), gli insegnanti possono trovare articoli di riflessione su aspetti, novità e problemi dell’insegnamento, proposte di attività didattiche per l’insegnamento della lingua italiana agli alunni stranieri e per l’insegnamento delle materie in un contesto multilingue. Il bollettino ha uno spazio regolare dedicato alla presentazione di pubblicazioni interessanti e utili. Una sezione speciale, infine, è quella riservata alle voci dalla classe: qui gli insegnanti hanno l’opportunità di riferire le proprie esperienze di insegnamento in classi con alunni stranieri, sottoporre domande e problemi (ma anche soluzioni) per avere suggerimenti o avviare una discussione.
  • Le buone pratiche di educazione interculturale
    Progetti di educazione interculturale nelle scuole della provincia di Brescia.
  • Crocusproject
    Servizi a distanza per una scuola plurilingue e interculturale.
  • Divertitaliano
    Il Divertitaliano è un progetto di formazione linguistica sull'Italiano L2, di RAI Educational, nato nel 2007 in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione a sostegno degli insegnanti della scuola primaria che lavorano con alunni immigrati. Didael (laboratorio di ricerca riconosciuto dal M.I.U.R che offre progetti di e-Learning), partendo dal modello di formazione linguistica realizzato per RAI Educational per il progetto Divertinglese Docenti, ha calibrato la struttura del progetto sul target specifico dei bambini immigrati.
    Il Divertitaliano, come Il Divertinglese Docenti, fa parte del più ampio progetto “Il D”, il portale nato per promuovere l’uso delle nuove tecnologie nell’apprendimento e lo sviluppo delle competenze nella lingua inglese con una metodologia di edutainment. Didael ha ideato e sviluppato tutte le aree di Web Learning per le serie “La chiave fatata” (documentari) e “Labstory” (fiction).
  • Educazione interculturale - Rai
    Progetti elaborati dai docenti che hanno partecipato al primo corso di formazione a distanza con certificazione finale delle competenze, svolto nel 2000. Il motore di ricerca permette di interrogare il database dei progetti. Per una valutazione complessiva del corso di formazione a distanza è possibile leggere la presentazione generale.
    In questa sezione appaiono inoltre alcuni dei progetti destinati a ordini di scuola diversi presenti nel CD-ROM “Educazione interculturale per la scuola dell’autonomia”, realizzato dal MIUR e distribuito a tutte le scuole. Di ciascun progetto è possibile scaricare in formato RTF (Rich Text Format, leggibile da qualsiasi programma di videoscrittura) un riassunto più dettagliato o “espansione”.
  • Io parlo italiano - corso di italiano per immigrati
    Corso televisivo suddiviso in due lezioni introduttive per i tutor (corrispondenti alle prime due puntate televisive), quattro moduli di lezioni per gli studenti (corrispondenti alle puntate televisive 3-36) e il gruppo delle ultime quattro lezioni dedicate alle prove di certificazione (puntate 37-40). Tutto il materiale delle lezioni suddiviso per area è disponibile in formato compresso.
  • Researchitaly
    Il Progetto di Pavia consiste in una ricerca condotta dall’Università di Pavia e da altre università, che intende approfondire le possibili interazioni tra lo studio dell'acquisizione dell'italiano L2 e le teorie della variazione e del mutamento linguistico, integrando la prospettiva acquisizionale con la prospettiva tipologico/funzionale. Un ulteriore contributo dell'Unità di Ricerca di Pavia consisterà nella sistematizzazione e annotazione di un corpus di italiano L2. Il lavoro mira a chiarire che le varietà di apprendimento sono da considerarsi come varietà linguistiche dotate di caratteristiche proprie e possono fornire importanti elementi di verifica di ipotesi generali sui meccanismi della comunicazione umana e sul problema del mutamento linguistico.
  • Didaweb - risorse per la didattica
    Una “guida” per facilitare il reperimento di siti specifici e materiali utili alla didattica, da scaricare liberamente.
  • ICoN - Italian Culture on the Net
    ICoN (Italian Culture on the Net) è un consorzio composto da 21 università italiane che offre corsi online che consentono di imparare la lingua italiana o di migliorarne la conoscenza. Gli studenti sono assistiti da tutori, hanno libero accesso al forum dedicato e possono seguire i corsi utilizzando liberamente Internet, senza alcun vincolo di orario.
  • ItalianoL2
    Corso di italiano per ragazzi della scuola media suddiviso in 14 moduli scaricabili, che affrontano le situazioni comunicative più abituali in cui i ragazzi stranieri si trovano ad interagire. Il corso è frutto del lavoro collettivo di insegnanti con esperienza pluriennale nella didattica dell’italiano L2 e si pone come strumento flessibile che può essere scomposto e ricombinato a seconda delle esigenze dei discenti.

Formazione dei docenti

Corsi di formazione in ambito universitario

  • CEDILS - Certificazione in didattica dell’italiano a stranieri
    Dal 2006 la Facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università di Bari è sede convenzionata per il conseguimento della Certificazione in didattica dell’italiano a stranieri CEDILS. Tale collaborazione rientra nell’ambito della convenzione tra il Laboratorio ITALS del Dipartimento di Scienze del linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e del Dipartimento di Pratiche linguistiche e analisi di testi della Facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università di Bari. È possibile seguire un corso di preparazione di 20 ore in presenza nelle sedi convenzionate in Italia ed all’estero, distribuito in due o tre giorni, tenuto da due formatori del Laboratorio ITALS dell’Università di Venezia.
  • Master in Didattica dell'italiano come L2
    MDiL2 (Master in Didattica dell’Italiano L2): è un master in presenza, organizzato dall’Università di Padova, con frequenza obbligatoria per almeno il 70% delle lezioni frontali. L’attività formativa equivale a 60 crediti, pari a un monte ore complessivo di 1500 ore, compreso lo studio individuale. Il corso prevede 320 ore di didattica (comprese le lezioni frontali, le ore di laboratorio e la formazione a distanza). Le lezioni si svolgono di solito tra gennaio e luglio. L’impegno medio mensile è di circa 60 ore di lezione distribuite in due pomeriggi alla settimana (giovedì e venerdì) e il sabato mattina, corrispondenti a 15 ore settimanali di lezione. Per alcune discipline la formazione tradizionale è integrata con la formazione online.
  • Certificazione CELI
    CELI. Certificazione della Conoscenza della lingua italiana Gli esami di certificazione dell'italiano generale CELI dell'Università per Stranieri di Perugia valutano l’abilità dei candidati nell’italiano generale, vale a dire l’italiano in uso nell'interazione sociale anche in ambienti di studio e/o di lavoro. Gli esami CELI prevedono 5 livelli progressivi, dall’elementare all’avanzato, e si basano sulle capacità di saper fare definite dai livelli del Common European Framework del Consiglio d'Europa.
  • CVCL - Centro valutazione certificazioni linguistiche
    Corso di aggiornamento per insegnanti di italiano a stranieri. Destinato a docenti o futuri docenti di italiano L2, stranieri e italiani, è articolato nei moduli culturale, linguistico e glottodidattico, prevede circa 100 ore di attività, distribuite nell’arco di tre settimane, e prevede un esame finale facoltativo, il cui superamento dà diritto all’acquisizione di 3 CFU e ad un Attestato di profitto. A coloro che non intendano sostenere l’esame finale, verrà rilasciato un Attestato di frequenza.
    Corso di aggiornamento glottodidattico per insegnanti di italiano a stranieri. Il Corso ha la durata di una settimana e prevede circa 35 ore di attività. È destinato a docenti o futuri docenti di italiano L2, stranieri e italiani, e prevede un esame finale facoltativo, il cui superamento dà diritto all’acquisizione di 1 CFU e ad un Attestato di profitto. A coloro che non intendano sostenere l’esame finale, verrà rilasciato un Attestato di frequenza.
  • Certificazione CILS
    CILS - Certificazione di Italiano come Lingua Straniera - è il titolo ufficiale che dichiara il grado di competenza linguistica comunicativa in italiano come lingua straniera. La Certificazione CILS è un titolo di studio rilasciato dall'Università per Stranieri di Siena ai sensi della Legge 17 febbraio 1992 n. 204 e in conformità alla convenzione con il Ministero degli Affari Esteri del 12 gennaio 1993.
    I livelli CILS sono quattro e individuano una competenza linguistica e comunicativa progressivamente più alta secondo i parametri previsti nel documento del Consiglio d'Europa, Modern Languages: Learning, Teaching, Assessment. A Common European Framework of Reference (1996). Per ottenere il Certificato in uno dei quattro livelli è necessario superare un esame composto da cinque parti, con prove di ascolto, comprensione della lettura, analisi delle strutture di comunicazione, produzione scritta e produzione orale.
  • Certificazione DITALS
    DITALS - Certificazione di competenza in didattica dell’italiano a stranieri. Al Centro è stato attribuito nel 2006 dal Ministero del Lavoro il Label Europeo, un riconoscimento per le iniziative che promuovono l’insegnamento e l’apprendimento delle lingue. Come ente formatore il Centro DITALS è “project partner” di EAQUALS, associazione internazionale riconosciuta dal Consiglio d’Europa che si occupa di controllare e garantire la qualità degli enti formativi accreditati per la didattica delle lingue moderne.
    Esistono due livelli di Certificazione DITALS: Certificazione DITALS di I livello (PRE-DITALS) e Certificazione DITALS di II livello.
    La sede d'esame delle certificazioni: DITALS dell'Università per Stranieri di Siena e DILS-PG dell'Università per stranieri di Perugia - Scuola Porta d'Oriente, da sempre impegnata nella formazione degli insegnanti di italiano a stranieri con appositi corsi on-line di preparazione all'insegnamento e alle certificazioni in didattica dell'italiano a stranieri (DILS-PG)
    Le certificazioni di italiano delle Università per Stranieri di Siena e Perugia sono ormai sempre più diffuse. Per prepararsi bene all'esame molti studenti cercano le prove CILS e le prove CELI delle precedenti sessioni d'esame. Queste prove non sono facilmente reperibili e spesso occorre acquistare dei testi specifici che contengano i CD per le prove d'ascolto e le chiavi delle prove CILS o CELI. La Scuola Porta d'Oriente offre la possibilità, ai candidati agli esami di certificazione CILS e CELI, di qualsiasi livello, di affrontare l'esame con una preparazione in modalità e-learning.(Preparazione CILS e CELI)
  • Laboratorio Itals
    Il Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia ospita due Laboratori che svolgono ricerca e formazione nel settore della didattica delle lingue e della comunicazione:
    Certificazioni e accreditamento:
    • ll CEDILS VENEZIA è una certificazione della competenza in didattica dell’italiano come lingua straniera o lingua seconda.
    • La certificazione CEFILS è una certificazione di competenze professionali indispensabili a chi voglia esercitare la professione di facilitatore linguistico o dell’apprendimento in contesti scolastici o extrascolastici.
    • PROGETTO SPERIMENTALE “ITALS PER LA QUALITA’ DIDATTICA” è un accreditamento didattico delle istituzioni e dei docenti che operano nell’ambito dell’insegnamento dell’italiano a studenti stranieri all’estero o in Italia
    Il Progetto ALIAS (APPROCCIO ALLA LINGUA ITALIANA PER ALLIEVI STRANIERI), ideato nel 1998-99, nasce dalla collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari e il Ministero della Pubblica Istruzione (MPI), si occupa delle tematiche e delle problematiche legate all’insegnamento dell’italiano come lingua seconda e organizza corsi a distanza e corsi in presenza, nella sede dell’Università o presso Circoli Didattici, Scuole, CTP, Provveditorati, associazioni, enti, gruppi che li richiedano.
  • Master Promoitals
    Il master PROMOITALS si svolge per il 90% online con circa tre settimane di lezioni e laboratori in presenza, intensivi nei mesi di giugno e luglio, e stage presso enti ed aziende convenzionate per formare figure professionali qualificate a operare principalmente come:
    • insegnanti di italiano L2/LS nei Centri territoriali permanenti (CTP), presso enti locali, aziende, organizzazioni legate al mondo del lavoro, associazioni e scuole private, Comitati locali della Dante Alighieri in Italia e all'estero; facilitatori linguistici nella scuola dell'obbligo; collaboratori ed esperti linguistici presso centri linguistici d'Ateneo, insegnanti di italiano all'estero, assistenti e lettori presso scuole, Istituti italiani di cultura e università straniere, nelle rappresentanze diplomatiche, Ambasciate e Uffici consolari.
    • esperti nella organizzazione della promozione della lingua e cultura italiana, nella progettazione di eventi culturali, nella gestione e direzione di corsi di lingua e cultura italiana; esperti e consulenti nel settore del turismo culturale e religioso, negli Uffici commerciali presso le sedi diplomatico-consolari italiane, negli Uffici dell'Istituto per il commercio estero, nelle camere di Commercio italiane all'estero, negli "Sportelli Italia" istituiti dal Ministero Affari esteri in accordo con Ambasciate e Uffici consolari.
    Si segnala il modulo 22 del Master, curato da F. Bosc (2006-9), sul tema Insegnare in italiano le discipline.

Siti per la formazione

  • ADMIS
    L’ADMIS (Associazione dei Diplomati in Master di Italiano a Stranieri) ha come scopo la creazione di una “comunità di pratica”, a partire dalla “comunità di studio” dei vari master universitari dedicati alla didattica e diffusione dell’italiano a stranieri.
  • Insegnare-italiano.it
    Portale aggiornato per insegnanti di italiano a stranieri, che offre notizie su: L’italiano nel mondo, L’italiano in Italia, Editoria, Lavoro, formazione e convegni, Siti didattici.
  • Progetto NON UNO DI MENO
    Sintesi del Progetto NON UNO DI MENO, sull’acquisizione dell’italiano per lo studio, maturato sui territori di Parma e di Reggio Emilia, a cura di Marco Mezzadri. L’ambito dell’intervento spazia dalla formazione del docente (non solo dell’insegnante di italiano L2) a quella dell’alunno, dalla creazione e promozione di modelli organizzativi, alla realizzazione di schemi di coordinamento tra le istituzioni.
  • Certificazione PLIDA
    La certificazione PLIDA è un diploma ufficiale rilasciato dalla Società Dante Alighieri in base a una convenzione con il Ministero degli Affari Esteri e con l'approvazione scientifica dell’Università “La Sapienza” di Roma. Il PLIDA è riconosciuto anche dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal MIUR.
    La Certificazione PLIDA attesta la competenza in italiano come lingua straniera secondo una scala di sei livelli rappresentativi di altrettante fasi del percorso di apprendimento della lingua. I sei livelli del PLIDA vanno da A1 a C2 in progressione di difficoltà e corrispondono ai livelli stabiliti dal Consiglio d’Europa.
  • Corso di formazione online Educazione Interculturale
    Il corso è strutturato in 7 puntate trasmesse sul canale satellitare RAI LAB. Le tematiche possono essere approfondite anche seguendo via internet il corso di formazione con certificazione finale delle competenze acquisite. Il corso audiovisivo è strutturato in due parti: le prime due puntate analizzano gli aspetti legati alla progettazione e alla realizzazione dell’offerta formativa in chiave interculturale; le successive 5 puntate affrontano direttamente il nodo dei curricoli riletti in chiave interculturale in 5 diverse aree.
  • Intercultura - Link utili
    Qui si trovano gli indirizzi dei siti di alcuni Enti locali (comuni, province, regioni) che hanno prodotto progetti sull'educazione interculturale, alcuni dei quali presenti sia in questo sito sia all'interno del CD-Rom "L'educazione interculturale nella scuola dell'autonomia". Ѐ possibile trovare, inoltre, indirizzi di siti di Enti locali che si interessano a vario titolo all'interculturalità e che hanno attivato sportelli informativi per cittadini.
    La pagina è aperta al contributo di tutti coloro che vogliano segnalare indirizzi di siti specifici di Enti locali promotori di progetti o iniziative sull'argomento.